Sconto Tassa Rifiuti 2017: Come si Ottiene

La TARI è la tassa relativa alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti in Italia.

Introdotta nel 2014, la TARI ha accorpato le precedenti tasse sui rifiuti TIA, TARSU e TARES.

E’ una tassa piuttosto onerosa da pagare e il cui importo aumenta spesso di anno in anno.

Tuttavia, esistono casi particolari in cui il cittadino può ottenere uno sconto – addirittura dell’80% – sulla tassa rifiuti.

Vediamo di quali casi si tratta.

Sconto TARI: i casi particolari

In base a una recente sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Vibo Valentia, il cittadino ha il diritto di chiedere uno sconto sulla tassa rifiuti nei seguenti casi:

  • zone non servite dalla raccolta rifiuti (in questo caso il pagamento va corrisposto nella misura massima del 40%);
  • zone dove il servizio di raccolta rifiuti non viene espletato per un periodo di tempo e vi è l’accertamento di tale situazione di pericolo da parte dell’autorità sanitaria (in questo caso la riduzione della tassa rifiuti sarà dell’80%);
  • zone organizzate con la raccolta differenziata (riduzione di entità variabile a discrezione del Comune);

Per ottenere la riduzione della TARI è necessario documentare l’effettivo blocco della gestione del servizio rifiuti.

Lo si può fare fornendo una serie di foto e/o un’attestazione dell’Asl sul degrado igienico sanitario dell’area.

Non esistono termini massimi per presentare la domanda al Comune.

Per la domanda, i Comuni dispongono di moduli propri, ma è possibile presentare la richiesta in carta libera, inviata con raccomandata a.r., PEC oppure consegnata a mani all’ufficio protocollo.

Nel caso il Comune dovesse negare la riduzione della tassa rifiuti, il cittadino può ricorrere alla Commissione Tributaria Provinciale.

Pagamenti e scadenze TARI 2017: quando e come si paga

Sia le scadenze che i pagamenti della TARI 2017 variano da Comune a Comune.

Solitamente, la scadenza della TARI è ripartita in tre tranche:

  • primo acconto entro la fine di aprile;
  • secondo acconto entro la fine di luglio;
  • saldo entro la fine dell’anno;

Tra le modalità di pagamento della TARI 2017 abbiamo:

  • pagamento con modello F24;
  • pagamento con bollettino postale;
  • pagamento con MAV;

Leggi Anche