Scadenza Bollo Auto 2017: Quando si Paga la Tassa

Oggi parliamo del bollo auto. Quando si paga e quali sono le modalità di pagamento? Oltre alla scadenza fissata al 31 gennaio 2017, è bene sapere che ogni singola scadenza si basa su quando è stata versata l’imposta nel 2016. Vediamo ora quali sono le scadenze nel 2017 per il pagamento del bollo auto e quali sono le modalità di pagamento della tassa.

Bollo auto: quando si paga

Di seguito riportiamo una tabella riepilogativa per gli automobilisti:

  • Se il bollo auto scade a dicembre 2016, si deve pagare entro il 31 gennaio 2017;
  • Se il bollo auto scade a gennaio 2017, si deve pagare entro il 28 febbraio 2017;
  • Se il bollo auto scade ad aprile 2017, si deve pagare entro il 31 maggio 2017;
  • Se il bollo auto scade a maggio 2017, si deve pagare entro il 30 giugno 2017;
  • Se il bollo auto scade a luglio 2017, si deve pagare entro il 31 agosto 2017;
  • Se il bollo auto scade ad agosto 2017, si deve pagare entro il 30 settembre 2017;
  • Se il bollo auto scade a settembre 2017, si deve pagare entro il 31 ottobre 2017;
  • Se il bollo auto scade a dicembre 2017, si deve pagare entro il 31 gennaio 2018;

Bollo auto: come si paga

Il pagamento del bollo auto può essere effettuato:

  • presso le Delegazioni ACI;
  • presso le agenzie di pratiche auto;
  • presso taluni istituti bancari, anche in modalità ATM (sportello Bancomat) e/o Internet Banking: per ulteriori dettagli vedere le sezioni delle singole amministrazioni convenzionate con ACI (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Bolzano, Trento);
  • nelle regioni Molise e Marche è possibile effettuare il pagamento mediante il servizio home banking e/o presso gli sportelli bancomat (ATM);
  • presso i tabaccai convenzionati con Banca ITB, direttamente collegati al Ruolo Regionale;
    presso i tabaccai aderenti al polo Lottomatica compilando le apposite schede distinte in: Scheda A per autovetture e autoveicoli ad uso promiscuo soggetti al pagamento della tassa in misura piena; Scheda B per autoveicoli e autovetture che beneficiano di un particolare trattamento fiscale (es. taxi), per gli altri veicoli (es. autobus, autocarri, rimorchi, ciclomotori, ecc.);
  • presso gli uffici postali: per i residenti delle regioni/province autonome convenzionate con l’ACI (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Bolzano, Trento) gli uffici postali attuano la riscossione online, con collegamento agli archivi delle tasse automobilistiche. Per le restanti amministrazioni, si prega di rivolgersi direttamente alle regioni stesse. Nei casi in cui non sia possibile il pagamento online, l’utente deve compilare il bollettino sul quale deve essere riportato il numero di conto corrente postale della regione;

Leggi Anche