Pensioni Artigiani e Commercianti 2017: Contributi da Versare

Quanto pagheranno nel 2017 per le loro future pensioni artigiani e commercianti? Per quest’anno i contributi da versare saranno più cari, con un aumento dello 0,45% stabilito dalla legge Fornero.

Per gli artigiani l’aliquota contributiva è fissata al 23,55%, mentre quella dei commercianti è pari al 23,64%.

La prima scadenza del 2017 per versare i contributi è il prossimo 16 maggio. Vediamo nel dettaglio tutte le novità sulle pensioni di artigiani e commercianti.

Pensioni artigiani: quanto si paga

  • Aliquote IVS fino a 46.123,00 euro: 23,55% per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 20,55% per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;
  • Aliquote IVS sulla quota eccedente i 46.123,00 euro e sino al massimale: 24,55% per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 21,55% per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;
  • Contributo annuo sul minimale: 3.668,99 euro per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 3.202,55 euro per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;
  • Contributo mensile sul minimale: 305,75 euro per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 266,88 euro per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;

Pensioni commercianti: quanto si paga

  • Aliquote IVS fino a 46.123,00 euro: 23,64% per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 20,64% per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;
  • Aliquote IVS sulla quota eccedente i 46.123,00 euro e sino al massimale: 24,64% per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 21,64% per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;
  • Contributo annuo sul minimale: 3.682,99 euro per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 3.216,55 euro per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;
  • Contributo mensile sul minimale: 306,92 euro per titolari di qualunque età e coadiuvanti oltre i 21 anni – 268,05 euro per coadiuvanti fino ai 21 anni di età;

Pensioni artigiani e commercianti: scadenze

I contributi devono essere versati mediante F24 alle seguenti scadenze:

  • 16 maggio, 21 agosto, 16 novembre 2017 e 16 febbraio 2018 per il versamento delle quattro rate dei contributi dovuti sul minimale di reddito;
  • entro i termini previsti per il pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche in riferimento ai contributi dovuti sulla quota di reddito eccedente il minimale, a titolo di saldo 2016, primo acconto 2017 e secondo acconto 2017.

Leggi Anche