Revisione Auto, Arrivano Nuove Regole: Ecco Cosa Cambia

Siete vicini alla scadenza della revisione auto? Sappiate allora che troverete delle novità.

Entro il 20 maggio l’Italia deve infatti recepire la direttiva europea n. 2014/45 che sancisce nuove regole in materia di revisione auto.

Quali sono e quando entreranno in vigore? Ve lo diciamo noi.

Novità revisione auto: cosa cambia e quando

La direttiva 2014/45 dice stop ai contachilometri manomessi e introduce il certificato di revisione, che attesta i chilometri effettivi percorsi dal veicolo.

Da ora in poi vigerà l’obbligo di registrazione della percorrenza del veicolo, con l’obiettivo di ridurre le frodi nella vendita delle auto usate.

A ogni revisione dovranno infatti essere registrati i chilometri percorsi dal veicolo, che saranno di pubblica consultazione.

Questo per mettere un freno al triste fenomeno dei contachilometri manipolati, una truffa atta a ringiovanire le auto e rivenderle successivamente sul mercato dell’usato.

Quando entrerà in vigore la nuova legge sulla revisione auto?

Non appena l’Italia recepirà la direttiva europea, la legge entrerà in vigore a distanza di un anno, cioè il 20 maggio 2018.

Scadenza revisione auto: ogni quanto è obbligatoria

La legge non cambierà però la scadenza revisione auto.

La prima revisione sarà sempre obbligatoria dopo quattro anni dalla prima immatricolazione del veicolo, mentre la seconda sarà d’obbligo ogni due anni.

A coloro che si chiedono quanto costa la revisione auto, rispondiamo che di fatto esistono due opzioni.

La prima opzione è quella di rivolgersi a un’officina autorizzata dal Ministero dei Trasporti pagando 66 euro.

La seconda opzione è quella di fare la revisione presso la Motorizzazione Civile pagando 46 euro.

Ricordiamo che la revisione è obbligatoria per non incorrere in sanzioni.

Chi circola con la revisione auto scaduta rischia infatti multe che possono variare tra i 159 e i 639 euro.

In caso di recidività le sanzioni variano invece tra i 1.842 e i 7.396 euro, compresa l’eventuale sanzione del fermo amministrativo del veicolo per 90 giorni.

Nell’ultimo caso viene anche ritirato il libretto di circolazione, che viene poi riconsegnato dopo aver superato la revisione.

Leggi Anche