Multa a Facebook dopo Acquisto WhatsApp: 110 Milioni

Facebook multato dall’Ue per aver fornito informazioni fuorvianti al momento dell’acquisto di WhatsApp.

L’Antitrust dell’Unione Europea ha deciso di infliggere al popolare social di Zuckerberg una maxi multa da 110 milioni di dollari.

Quali sono i motivi della multa a Facebook?

Facebook multato per violazione tutela dati personali

Il colosso americano è stato condannato dall’autorità incaricata di assicurare l’applicazione della legge sulla tutela dei dati personali.

Nello specifico, Facebook procedeva a una combinazione massiccia dei dati personali degli utenti a fini pubblicitari.

Inoltre, il popolare social tracciava – senza che gli utenti lo sapessero – con o senza account attraverso siti terzi grazie a un cooking.

Multa a Facebook: «Abbiamo agito in buona fede»

L’acquisto di WhatsApp da parte di Facebook si è concluso più di tre anni fa, il 19 febbraio 2014.

Un’acquisizione costata al colosso di Zuckerberg ben 19 miliardi di dollari.

Dal canto suo, Facebook multato non ci sta e prova a difendersi.

«Abbiamo agito in buona fede sin dalle nostre prime interazioni con la Commissione Ue, cercando di fornire informazioni accurate ogni volta», così un portavoce di Facebook.

C’è da dire che la multa a Facebook avrebbe potuto essere molto più pesante se quest’ultimo non avesse collaborato con la Commissione.

La multa infatti sarebbe arrivata addirittura a 250 milioni di euro, vale a dire l’1% del fatturato annuo della società.

Leggi Anche