Limitazione Voucher INPS 2017: Cosa Cambia

Nuova stretta in arrivo per i voucher INPS 2017, i buoni lavoro per le prestazioni accessorie.

Ad annunciare il giro di vite è stato il ministro del Lavoro Giuliano Poletti. La bozza del testo con le modifiche sarà pronta il prossimo mercoledì.

Per i voucher INPS ci sarà quindi una severa limitazione. Vediamo di cosa si tratta.

Limitazione voucher INPS 2017, le novità

Ad usare i voucher saranno, da ora in poi, solamente le famiglie e non più le imprese.

Anche la Pubblica Amministrazione sarà esclusa dall’utilizzo dei voucher.

«Penso che la norma sui voucher vada modificata e che ne vada drasticamente limitato l’uso», così Poletti.

E ancora: «Solo le famiglie li dovranno usare. Non le imprese, che hanno già i contratti di lavoro», ha detto il ministro.

Attualmente le norme consentono l’applicazione dei voucher INPS in tutti i settori di attività.

Limitazione voucher INPS, le eccezioni

Ma il giro di vite sui voucher avrà delle eccezioni.

Ad esempio, nel caso della raccolta dei prodotti agricoli, studenti e pensionati continueranno a essere pagati in voucher.

Il presidente della Commissione Lavoro della Camera Damiano ha confermato che il lavoro è già a buon punto e la bozza del testo base sarà pronta la prossima settimana, probabilmente mercoledì.

Voucher, chi li usa di più

Ultimamente il boom dei voucher INPS si è un po’ arrestato, ma molte aziende fanno ancora largo uso dei buoni lavoro.

Come recita la classifica stilata da Il Manifesto – su dati Cgil – tra le imprese private che utilizzano più voucher ci sono la Juventus e McDonald’s.

La classifica 2016 vede in testa Best Union Company, che ha pagato in voucher 4356 lavoratori per un totale di 3,1 milioni di euro.

Tra i 200 maggiori utilizzatori di voucher ci sono anche sette Comuni italiani.

Si tratta di Benevento, Padova, Vallo della Lucania, Vasto, Trecase e Boscoreale.

Leggi Anche