Italia Declassata, Quali Conseguenze? Dove Investire Oggi

Pochi giorni fa l’agenzia canadese Dbrs ha declassato l’Italia portando il suo debito pubblico dalla classe A alla classe BBB. In pratica, la nostra capacità di ripagare il debito è passata dall’essere “solida ma influenzata da circostanze avverse” all’essere “adeguata ma con possibilità di peggioramento”.

Quali saranno ora le conseguenze sugli investimenti dei risparmiatori? Dove investire oggi con l’Italia in serie B? Scenderanno le quotazioni BTP? Vediamo di dare qualche risposta.

Quotazioni BTP? Non caleranno

Secondo un’analisi de Il Giornale, i nostri titoli di Stato non dovrebbero risentire dell’impatto. Questo perché il quantitative easing della BCE – cioè lo strumento con cui la Banca Centrale immette denaro per veicolare la fiducia dei risparmiatori – sosterrà il mercato dei titoli di Stato difendendolo da attacchi speculativi.

Tuttavia, i rischi potrebbero essere l’inflazione, che sta continuando a salire, e le mosse della Federal Reserve statunitense, che potrebbe aumentare di molto i tassi d’interesse.

Dove investire oggi: i consigli

Al netto di questo nuovo scenario, vediamo ora dove investire oggi dopo il declassamento da parte di Dbrs:

  • Fondi Inflation linked: legati all’inflazione, pagano cedole semestrali variabili; viene garantito un tasso minimo reale il cui effettivo rendimento non è definito poiché la cedola semestrale viene rivalutata di un coefficiente pari al tasso d’inflazione;
  • Obbligazioni societarie: continueranno a beneficiare dell’ombrello protettivo della Banca Centrale; consigliate quelle con alto indice di affidabilità;
  • Titoli high yield (alto rendimento): sono rischiosi perché emessi da Stati giudicati a rischio default; il consiglio è quello di investire in titoli con scadenze tra 1 e 5 anni;
  • Valute: consigliati dollaro americano e sterlina, con quest’ultima prevista in ripresa dopo un 2016 da incubo; sconsigliato il renmimbi, che potrebbe svalutarsi ancora;
  • Beni rifugio: nel 2017 ci saranno le elezioni in Francia e Germania e le borse potrebbero essere “volatili”; una buona opzione è puntare su oro, argento e diamanti;

Investire online: le piattaforme sicure

Come sempre però, la raccomandazione è quella di evitare il fai-da-te e affidarsi – anche online – a piattaforme d’investimento sicure come Moneyfarm, il servizio italiano di consulenza finanziaria che, dietro i consigli degli esperti, fornisce ai clienti il controllo totale delle proprie finanze e la possibilità di gestirle in modo autonomo.

Leggi Anche