Formula Scorporo Iva: Come si Effettua il Calcolo

Lo scorporo dell’Iva è un calcolo complesso che spesso devono fare le imprese, i professionisti e gli operatori economici in generale.

Tuttavia, prima o poi potrebbe capitare anche a noi di dover scorporare l’Iva da un bene.

Esiste una formula per lo scorporo Iva oppure no? Vediamo come effettuare il calcolo senza fare errori.

Formula scorporo Iva: come si calcola l’aliquota

Anzitutto, ricordiamo che lo scorporo dell’Iva è cosa ben diversa rispetto allo sconto.

Per calcolare l’Iva esatta non si deve sottrarre dal totale la percentuale dell’aliquota, ma occorre fare diversamente.

Facciamo un esempio.

Se il prezzo lordo di un bene è pari a 200 e l’aliquota è del 22%, la formula da applicare sarà: 200/1,22 = 163,93.

In pratica, si prende il prezzo lordo di un bene (200), lo si divide per 1 + l’aliquota (1,22) e si ottiene il risultato.

Se il prodotto fosse soggetto ad Iva del 4% bisognerebbe dividere per 1,04, mentre se fosse soggetto ad Iva del 10% bisognerebbe dividere per 1,1.

Scorporo Iva: un’operazione complessa e necessaria

Lo scorporo dell’Iva è un calcolo che permette di determinare il valore fiscalmente imponibile di un bene (e dunque senza IVA) rispetto all’imposta del valore aggiunto.

Questa operazione permette a professionisti e imprese di conoscere due valori:

  • il valore del bene;
  • l’ammontare dell’imposta sul valore aggiunto;

In ogni caso, oggi esistono numerose applicazioni e siti web che consentono di compiere agevolmente lo scorporo Iva senza dover impazzire dietro calcoli complessi e dai quali potrebbero scaturirne degli errori.

Leggi Anche