Calcolo Cessione del Quinto INPS: Cosa c’è da Sapere

Sono stati fissati dall’INPS gli ultimi tetti sui tassi d’interesse per la cessione del quinto INPS.

I prestiti per la cessione del quinto dello stipendio e della pensione non potranno superare il tasso soglia di usura del 18,2375 per importi fino a 5mila euro e del 17,0875 per cifre superiori.

I nuovi tetti avranno validità fino al prossimo 31 marzo 2017.

Tuttavia non tutti conoscono alla perfezione il meccanismo della cessione del quinto dello stipendio, così come non tutti sanno fare il calcolo cessione del quinto INPS.

Vediamo di spiegare alcune cose.

Cessione del Quinto INPS: di cosa si tratta

La cessione del quinto è un prestito che il pensionato può ottenere da un istituto e rimborsare tramite un addebito automatico che l’INPS effettua sulla sua pensione.

Il prelievo non può superare un quinto dell’importo mensile della pensione.

Il pensionato deve richiedere il prestito alla banca o alla società finanziaria. Dopodiché L’INPS provvede a versare la quota stabilita trattenendola direttamente dalla pensione.

La durata del contratto di prestito non può superare i dieci anni ed è obbligatoria la copertura assicurativa per il rischio di premorienza del titolare della prestazione.

Su quali pensioni può essere richiesta la cessione del quinto INPS? Praticamente su tutte, ad eccezione di:

  • pensioni e assegni sociali;
  • invalidità civili;
  • assegni mensili per l’assistenza ai pensionati per inabilità;
  • assegni di sostegno al reddito(VOCRED, VOCOOP, VOESO);
  • assegni al nucleo familiare;
  • pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione;
  • prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012;

Per ottenere un prestito con cessione del quinto INPS, il pensionato deve prima richiedere la comunicazione di cedibilità della pensione, un documento dov’è indicato l’importo massimo della rata del prestito.

Calcolo cessione del quinto INPS: come si effettua

Poiché il pensionato può cedere fino a un quinto della propria pensione, la rata dipende dall’importo della pensione stessa.

L’importo cedibile è calcolato al netto delle trattenute fiscali e previdenziali e in modo da non intaccare l’importo della pensione minima stabilito annualmente dalla legge.

Per questo motivo i trattamenti pensionistici integrati al minimo non possono essere oggetto di cessione.

Nel caso si sia titolari di più pensioni cedibili, il calcolo si effettua sull’importo totale delle pensioni percepite.

Leggi Anche