Bonus Tre Figli 2017: Requisiti e Come Fare Domanda

In questi giorni, a tenere banco è la questione del bonus bebè 2017, detto anche “bonus mamma domani”.

Tuttavia, molti non sanno che esistono altre agevolazioni per chi ha dei figli.

Una di queste è il bonus tre figli, previsto dallo Stato per sostenere le famiglie numerose con reddito basso.

Vediamo tutto quello che c’è da sapere sul bonus tre figli 2017, come ottenerlo e qual è il suo ammontare massimo.

Bonus Tre Figli 2017: i requisiti

Per coloro che hanno almeno tre figli minori è previsto un bonus di 141,30 euro al mese, per un totale annuo di 1836,90 euro.

Il bonus tre figli è pagato direttamente dall’INPS, ma viene concesso dal Comune di residenza.

L’erogazione del bonus avviene in due rate semestrali.

Per poter accedere al bonus tre figli 2017 sono necessari i seguenti requisiti:

  • essere cittadini italiani o comunitari residenti in Italia;
  • far parte di un nucleo familiare in cui ci sia almeno un genitore e tre figli minori di anni 18 (compresi i figli minori del coniuge e i minori ricevuti in affidamento pre-adottivo). Il genitore e i tre minori devono far parte della stessa famiglia anagrafica. I minori non devono essere in affidamento presso i terzi;
  • il limite del reddito Isee del nucleo familiare deve essere pari a 8.555,99 euro per l’anno 2017;

Domanda bonus tre figli 2017

La domanda deve essere presentata entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’assegno.

Ad esempio, l’assegno relativo all’anno 2016 va richiesto entro il 31 gennaio 2017.

Il bonus spetta dal 1° gennaio dell’anno in cui si verificano i requisiti richiesti, oppure dal 1° giorno del mese in cui si verifica il requisito della presenza dei tre figli minori.

Il diritto all’assegno cessa dal 1° gennaio dell’anno nel quale viene a mancare il requisito del valore dell’Isee o dal primo giorno del mese successivo a quello in cui viene meno la presenza dei tre figli minori.

Leggi Anche