Bonus Assunzioni 2017: Tutto Quello che c’è da Sapere

Pubblicate dall’INPS le indicazioni per i bonus assunzioni 2017.

Fino al 30 marzo 2017, si potranno inviare le domande relative agli incentivi all’assunzione Bonus Occupazione Sud e Bonus Occupazione Giovani.

Vediamo nel dettaglio tutte le novità.

Bonus assunzioni 2017: quando presentare le domande

Chi ha assunto lavoratori dal 1° gennaio 2017 al 14 marzo 2017 dovrà presentare le istanze entro e non oltre il 30 marzo 2017.

Per quanto riguarda gli assunti dopo il 15 marzo 2017, la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo il criterio dell’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Le domande inviate nei 15 giorni successivi al rilascio dei moduli – quindi sino al 30 marzo 2017 – non verranno elaborate entro il giorno successivo all’inoltro, ma saranno oggetto di un’unica elaborazione cumulativa posticipata.

I moduli per gli incentivi sono disponibili sul sito dell’INPS.

E’ sufficiente accedere all’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”.

Cosa fare se la domanda viene accolta

Cosa si deve fare in caso di accoglimento della domanda?

Sarà il datore di lavoro a comunicare l’avvenuta assunzione entro 10 giorni dalla ricezione dell’esito positivo inviato dall’INPS.

Il bonus assunzioni 2017 non sarà un’erogazione di denaro, bensì un bonus contributivo.

In pratica, l’importo mensile del bonus sarà compensato con i contributi dovuti all’INPS dal datore di lavoro ed esposto sulle denunce contributive a partire da aprile 2017.

Bonus Occupazione Giovani: come funziona

Abbiamo già visto come funziona il Bonus Occupazione al Sud, ora vediamo il Bonus Occupazione Giovani.

Esso riguarda i giovani disoccupati non inseriti in percorsi di studi o formazione, che risultano iscritti al Programma Garanzia Giovani.

I soggetti devono avere un’età compresa tra i 16 e i 29 anni.

Il bonus assunzioni 2017 per i giovani è erogato nei seguenti casi:

  • contratto a tempo determinato (anche a scopo di somministrazione) di almeno 6 mesi;
  • contratto a tempo indeterminato (anche a scopo di somministrazione);
  • contratto di apprendistato professionalizzante o di mestiere;

Il bonus arriva a un massimo di 8.060 euro annui per giovane assunto, per i contratti a tempo indeterminato o di apprendistato.

Per i giovani assunti con contratti a termine il bonus arriva a un masismo di 4.030 euro annui.

Leggi Anche