Accordo sui Licenziamenti Carrefour: Nessun Esubero

Sono in arrivo buone notizie sull’acceso fronte dei licenziamenti e chiusure Carrefour.

Nella giornata di ieri Carrefour e parti sociali hanno trovato l’accordo che evita la chiusura dei due ipermercati piemontesi di Trofarello e Borgomanero.

Inoltre, c’è l’intesa per il rinnovo del contratto integrativo aziendale per i prossimi due anni e mezzo.

Licenziamenti Carrefour: trovato l’accordo anti-esuberi

Grazie a questo accordo viene minimizzato l’impatto occupazionale del piano di ristrutturazione dei Carrefour nazionali.

Piano che prevedeva il ricorso a esodi incentivati su base volontaria e la riorganizzazione di 32 punti vendita del formato Ipermercati in Italia.

Carrefour Italia, in una nota, esprime soddisfazione per il raggiungimento dell’intesa, che chiude nel migliore dei modi una trattativa iniziata ad inizio anno con l’intenzione di tagliare 500 posti di lavoro e di chiudere due punti vendita.

Carrefour Trofarello e Borgomanero: cosa succede ora

Il Piemonte, con 167 esuberi e la chiusura di due punti vendita, era la regione più colpita dal piano.

Ora i due ipermercati di Trofarello e Borgomanero saranno riconvertiti in un nuovo formato di vendita discount.

Tuttavia, è possibile che la quantità di personale impiegato nei due punti vendita venga dimezzata.

I lavoratori di troppo verranno ricollocati in altri iper del gruppo attraverso una contrattazione che avverrà a livello locale.

Una vicenda, quella dei licenziamenti Carrefour, iniziata tempo addietro e che aveva portato allo sciopero dei dipendenti il 27 e 28 gennaio scorsi.

Oltre agli ipermercati piemontesi di Trofarello e Borgomanero, nel mirino era finito anche il Carrefour di Pontecagnano, in Campania.

Leggi Anche