Arrivano i 50 Euro Nuovi, Che Fine Fanno Quelli Vecchi?

Entra ufficialmente in circolazione oggi, martedì 4 aprile 2017, la nuova banconota da 50 euro.

Il nuovo taglio, arrivato alla sua seconda serie, avrà anzitutto lo scopo di contrastare il fenomeno della contraffazione.

Ma che fine faranno le vecchie banconote da 50 euro?

BCE: «Le due serie circoleranno in parallelo»

Nonostante l’arrivo dei 50 euro nuovi, la Banca Centrale Europea non interromperà la produzione delle vecchie banconote.

«Le scorte residue di banconote da 50 euro della prima serie – fanno sapere da Francoforte – continueranno a essere immesse in circolazione insieme ai biglietti della nuova serie, fino a esaurimento».

Quindi, ancora per qualche tempo, entrambe le serie circoleranno in parallelo.

50 euro nuovi, un taglio a prova di contraffazione

Come detto in precedenza, i 50 euro nuovi dovranno essere a prova di contraffazione.

I dati in possesso dell’Unione Europea dicono infatti che i 50 euro sono la banconota più diffusa ma anche la più contraffatta.

Per combattere i falsari, i 50 euro nuovi presentano alcune novità dal punto di vista della grafica e del colore.

C’è infatti un nuovo ologramma, nel quale è integrata una finestra con il ritratto di Europa chiaramente distinguibile su entrambi i lati del biglietto.

Si tratta di un particolare che renderà più difficile la falsificazione dei biglietti.

In aggiunta, la nuova banconota include un numero verde smeraldo, che quando viene mosso cambia colore diventando blu scuro.

Nuova banconota da 50 euro: le stime

All’inizio saranno messe in circolazione banconote pari a un valore di 5.4 miliardi.

La BCE ha stimato che la produzione delle nuove banconote costerà tra i 6 e i 10 centesimi, calcolando inchiostro, carta e stampa.

Leggi Anche